Un’alimentazione più sana, uno sviluppo più sostenibile.

Nutrizione & Salute

AIDEPI E MINISTERO DELLA SALUTE RINNOVANO AD EXPO PROTOCOLLO D’INTESA

2008-2017: MIGLIORA IL PROFILO NUTRIZIONALE DEI DOLCI


 

La firma, il 28 ottobre a Milano, alla presenza del Ministro Lorenzin e del Presidente AIDEPI Paolo Barilla. Si rinnova così l’impegno dell’industria dolciaria italiana per il miglioramento delle caratteristiche nutrizionali del comparto dei dolci e che riguarda la produzione di biscotti, merendine, gelati ma anche di crackers e cereali da prima colazione. Un percorso di responsabilità iniziato volontariamente nel 2008, concordato con il Ministero della Salute 3 anni fa e rinnovato oggi, con nuovi obiettivi da raggiungere entro il 2017.
 

Dolci con più fibre e con meno zuccheri, grassi e sale. E ancora, etichette più chiare e porzioni ridotte. Su questi assi si rinnova l'impegno volontario per l’innovazione nutrizionale dei prodotti dolciari assunto dalle aziende associate ad AIDEPI, l'associazione di Confindustria che riunisce le Industrie della Pasta e del Dolce Italiane. Un percorso di responsabilità iniziato nel 2008 e ribadito oggi con la firma di un nuovo protocollo d’intesa tra AIDEPI e Ministero della Salute dove vengono condivisi obiettivi per il miglioramento delle caratteristiche nutrizionali dei prodotti alimentari, con particolare riferimento alla popolazione infantile 3-12 anni. L’incontro è avvenuto ad Expo, durante la conferenza “Feeding the planet, Feeding it healthy” alla presenza del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e del Presidente AIDEPI Paolo Barilla.  
 

PAOLO BARILLA, PRESIDENTE AIDEPI

“Oggi si rinnova l’impegno dei produttori per il miglioramento delle caratteristiche nutrizionali e delle informazioni in etichetta dei prodotti dolciari, in particolare quelli rivolti ai bambini. È una tappa intermedia e in continuità con un percorso iniziato volontariamente nel 2008, che ci ha portato a innovare prodotti di uso quotidiano. Per fare alcuni esempi, dal 2008 a oggi abbiamo già ridotto del 33% il contenuto di sodio nei cereali da prima colazione e ci proponiamo di arrivare a -56% entro il 2017. Mentre la concentrazione di fibre nei biscotti è già aumentata di circa il 75%, fino a 3,5 grammi ogni 100 grammi di prodotto. Ma siamo anche intervenuti su porzioni, contenuto di zuccheri e grassi, sulla base di obiettivi condivisi con il Ministero della Salute e che ci proponiamo di raggiungere entro il 2017.”


Il percorso virtuoso di AIDEPI è iniziato nel 2008  nell’ambito della piattaforma ministeriale “Guadagnare Salute” e ha visto l’industria dolciaria italiana intervenire sul tenore medio dei nutrienti di una fetta significativa di alimenti “quotidiani” come biscotti, cereali da prima colazione, merendine, crackers e gelati in prodotti più innovativi e nutrizionalmente migliori rispetto a qualche anno fa, grazie alla riduzione, in particolare, del contenuto di alcuni ingredienti, come sale, zuccheri e grassi, il cui consumo eccessivo non risulta in linea con i dettami di una corretta dieta alimentare.

 

“AIDEPI da sempre si è resa disponibile e in prima linea con il Ministero. Sin dal 2008, abbiamo adottato un Codice di Autoregolamentazione nell'ambito di Guadagnare Salute con il quale le nostre aziende si sono impegnate al graduale inserimento delle informazioni nutrizionali sull'etichetta dei prodotti, afferma Mario Piccialuti Direttore di AIDEPI, al fine di consentire al consumatore di fare scelte consapevoli con un investimento di oltre 30 milioni di euro. Inoltre le aziende AIDEPI hanno scelto di non intraprendere alcuna attività commerciale diretta, relativa alla vendita di prodotti dolciari, quali merendine, snack, biscotti, gelati e prodotti di cioccolato agli alunni delle scuole primarie (elementari e medie inferiori) affinché siano i genitori a mantenere il controllo delle scelte alimentari dei loro bambini.” 

 

ALIMENTI DOLCI E PUBBLICITA’: IL CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE

Anche sulla comunicazione commerciale l’industria dolciaria italiana si è mossa seguendo gli stessi principi di non discriminazione dei prodotti e di promozione di corretti stili di vita, intesi come alimentazione e attività fisica. Il nuovo Protocollo rafforza  ulteriormente la correttezza dei messaggi rivolti ai bambini e alle famiglie in linea con il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.  

 




Codice I.G.I.

L’Istituto del Gelato Italiano, nato su iniziativa delle maggiori industrie gelatiere italiane, e gestito in pieno coordinamento con l’AIDEPI, ha messo a punto un Codice di autodisciplina produttiva. Il Codice I.G.I. fissa regole di composizione ingredientistica per ogni tipo di gelato, identificato con una specifica denominazione, offrendo al consumatore la possibilità di avere informazioni sui prodotti della gelateria industriale italiana.
Per maggiori informazioni:  www.istitutodelgelato.it

Marchi
Progetti

Un sito, con esperti di settore, per conoscere le merendine italiane

Racconta i mille risvolti delle buone storie di prima colazione

Partnership
Altre collaborazioni
Disponibile l'APP 'La pasta' realizzata da AIDEPI

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie. Visita la pagina con la Cookie Policy.

Acconsento all'utilizzo dei cookies su questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information